Isoradio

Le Strade del Gusto - dal Luigi Veronelli filosofo al gastronomo anarchico, tutto nella mostra "Camminare la Terra". Puntata n.4 del 1 Febbraio 2015

  • Andato in onda:02/02/2015
  • Visualizzazioni:
      “Chi cammina la terra sa che l’importante non è arrivare, ma procedere, passo dopo passo. Camminare la terra è esprimere il nostro vivere in continuo movimento. Talvolta occorre fermarsi per riposare o per pensare e per gioire o per piangere, e alla fine ricominciare a camminare. Fermarsi anche per ricordare e rivivere la strada percorsa”. Queste le parole di Luigi Veronelli, non solo grande giornalista e scrittore, ma appassionato difensore dei valori e dei prodotti delle terre contadine d’Italia che vogliono essere il cuore propulsore della mostra a lui dedicata “Camminare la terra”, fino al 22 Febbraio alla Triennale di Milano. Tanti gli scritti anche inediti e la numerose le registrazioni della voce di Luigi Veronelli che vogliono rendere veramente unico questo evento. La mostra che nelle sue otto sezioni rivive tutta la poliedricità di quest’uomo giornalista, gastronomo, editore, scrittore, ma anche filosofo, si conclude con un’ultima parte dedicata all’ultima battaglia di Veronelli, rimasta purtroppo incompiuta, dedicata all’olio e al dovere del nostro Paese di proteggerlo da qualsiasi forma di contraffazione. Al microfono di Franca Polizzi Gian Arturo Rota, Presidente del Comitato Decennale luigi Veronelli e uno dei curatori della mostra, ci parla non solo di Veronelli e della mostra, ma dell’annoso problema di difendere la produzione agricola italiana contadina e la necessità di fermare qualsiasi forma di contraffazione dei prodotti Made in Italy. Buon ascolto!

      Commenti

      Riduci