Notiziario CCISS del giorno 22/03/2019 ore 17:51

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni
Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto

In Primo Piano

L’11% del PIL nazionale speso per le auto

Spesi 10 miliardi in più ma per i concessionari vendite con segno meno per il 2018, giù il diesel

03-05-2018 10:23

L’11% del PIL nazionale speso per le auto

 

 

(Treviso, 2 maggio 2018). Cala la fiducia dei concessionari nelle immatricolazioni di auto nuove per il 2018, secondo un sondaggio realizzato da Quintegia sui top 100 dealer italiani. Solo il 5% degli imprenditori prevede infatti un’ulteriore crescita delle immatricolazioni rispetto allo scorso anno, contro il 55% che stima contrazioni in media attorno al 5%. Ancora peggiore è il ‘sentimento’ sulle vetture diesel, che per il 95% degli intervistati subiranno una robusta diminuzione delle vendite.

 “Lo scorso anno il settore ha rappresentato un traino decisivo per la crescita del Pil nazionale – ha detto il general manager di Quintegia, Gabriele Maramieri – su cui incide per l’11%. In termini di valore complessivo del settore, le spese per l’auto nel 2017 sono cresciute rispetto all’anno precedente di oltre 10 miliardi di euro, con un significativo aumento della spesa di acquisto. Un contributo del  settore auto  alla ripresa dei consumi che sarà sotto la lente nei prossimi giorni all’Automotive Dealer Day di Verona”.

Il sondaggio, realizzato su un campione di primi venditori  che assieme rappresentano in valore il 20% dell’intero mercato, fotografa un possibile calo delle vendite 2018 di vetture alimentate diesel compreso tra il 5% e il 10% per il 46% dei rispondenti.

Un terzo degli intervistati prevede invece un risultato compreso tra il -1% e -5%, mentre è del 15,5% la quota di chi vede un futuro prossimo ancora più nero (fino a -20%). Meno oscure ma perlopiù negative le risposte sul toto-immatricolazioni del 2018: se il 41% delinea numeri in linea con il 2017 per oltre la metà del campione il risultato sarà in perdita, in particolare dall’1% al 3% (28% delle risposte), dal -3% al -6% (15,5%) e oltre il 6% per il 10% delle concessionarie. All’Automotive Dealer Day (Veronafiere, 15-17 maggio), il principale evento europeo per gli operatori del settore, il punto sulla filiera anche con un’indagine sul nuovo rapporto tra gli italiani e l’auto, realizzato da Quintegia su un campione stratificato di 1.400 responsabili acquisto del Paese.

Rai.it

Siti Rai online: 847