Notiziario CCISS del giorno 22/08/2019 ore 12:30

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni
Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto

In Primo Piano

Prezzi dell’assistenza auto in crescita (+1,1%)

Nei primi quattro mesi del 2018

27-06-2018 14:35

Prezzi dell’assistenza auto in  crescita (+1,1%)

 

Nei primi quattro mesi del 2018 i prezzi dei servizi per l’assistenza auto nel nostro Paese sono aumentati mediamente dell’1,1% rispetto ai primi quattro mesi del 2017. Questo dato deriva da un’elaborazione degli indici Istat dei prezzi condotta dall’Osservatorio Autopromotec sui costi dell’assistenza auto.

Il comparto dell’assistenza che ha fatto registrare la maggiore crescita tendenziale, cioè rispetto allo stesso quadrimestre dell’anno precedente,  è stato quello della manutenzione e riparazione dei mezzi di trasporto privati che ha fatto segnare un aumento dell’1,2%.

In misura più contenuta sono aumentati i prezzi dei pneumatici auto (+0,9%), quelli dei lubrificanti (+0,8%) e quelli dei pezzi di ricambio (+0,7%).

Nel primo quadrimestre 2018 la crescita tendenziale dell’1,1% dei prezzi per l’assistenza auto nel suo complesso è stata superiore rispetto all’incremento tendenziale dell’indice dei prezzi al consumo, che è stato in media dello 0,7%. Tale dinamica risulta in linea con una tendenza ormai consolidata nell’ultimo triennio: dal 2015 al 2017, infatti, l’aumento dei prezzi per l’assistenza auto è stato superiore rispetto al livello d’inflazione (+2% contro +1,5%). Tale differenza di crescita trova ragione nel fatto che il tasso d’inflazione è un “tasso medio” che tiene conto del prezzo di tante merci e servizi, ed è quindi scontato che i prezzi di alcune merci crescano di più, e altre di meno, del tasso medio.

Dopo decenni di alta inflazione, in cui l’aumento dei prezzi da inflazione era visto come un male, c’è stata la recessione che ha causato deflazione.  Si è visto, come era già stranoto anche agli studenti di economia del primo anno, che la deflazione  spinge la gente a spendere di meno e a risparmiare di più, oltre a togliere ogni illusione sull’aumento reale dei salari,  e quindi la Commissione Europea negli ultimi anni ha puntato  a un tasso d’inflazione del 2%. Obiettivo quasi raggiunto,  sempre con riferimento al primo quadrimestre 2018, i prezzi delle vetture nuove hanno avuto un aumento medio dell’1,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Per le automobili usate prevale, invece, una tendenza alla diminuzione (-3%).

Rai.it

Siti Rai online: 847