Notiziario CCISS del giorno 25/09/2017 ore 12,30

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni

INFOTRAFFICO

Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto
Scarica l'Applicazione Radio Rai

In Primo Piano

Attenzione alla vista

Il 50% degli automobilisti riscontra difficoltà nella lettura dei cartelli stradali

07-07-2017 16:57

Attenzione alla vista

 

Cartelli stradali più grandi? Potrebbe essere il prossimo cambiamento del Codice della Strada per accrescere la sicurezza. Le dimensioni attuali sono state fissate decenni fa, con un capacità visiva media molto più alta, velocità medie molto più basse, e nessun abuso di schermi elettronici che affaticano la vista. Si stima che il 20-60% degli incidenti stradali avviene per cause collegate alla vista ma solo il 23% degli italiani considera il ‘vederci bene’ una priorità.

 Diversi Studi stimano che, in Italia, gli incidenti legati alla vista varino dal 20 al 60%. L’Italia è fanalino di coda della classifica UE sulla sicurezza stradale con quasi 4mila morti sulle strade e tra le cause di incidenti raramente vengono considerati i difetti visivi che impediscono una visione ottimale.

Un risultato sorprendente è che il 77% degli automobilisti non considera ‘vederci bene’ una priorità quando entra in auto e il 26% non effettua un controllo visivo dal proprio medico oculista da oltre 2 anni.

 Auto curate, automobilisti meno

 La Ricerca Vista e Guida Sicura 2017 condotta dall’Istituto EDRA ha analizzato le risposte di un campione di oltre 1.500 persone in possesso di patente di guida evidenziando come per gli automobilisti italiani vederci bene sembri non essere fondamentale per guidare in sicurezza.

 Sul podio dei ‘controlli’ che gli italiani fanno prima di accendere i motori per sentirsi sicuri sono:  verificare di aver allacciato le cinture (47%), seguito dal check sull’assetto dell’auto (27%) e solo all’ultimo posto verificare di essere nelle condizioni migliori per vederci bene (23%), ovvero avere con sé accessori fondamentali per la propria vista (come occhiali correttivi, occhiali da sole e gocce idratanti in caso di portatori di lenti a contatto).

 Il 77% degli automobilisti, infatti, non considera ‘vederci bene’ una priorità quando entra in auto e il 26% non effettua un controllo visivo dal proprio medico oculista da oltre 2 anni.

Il 30% di chi ha problemi visivi utilizza occhiali da sole con lenti colorate graduate, per   disturbi per la forte luminosità (che soprattutto d’estate è all’ordine del giorno).

 Per gli italiani, al primo posto tra i disturbi visivi ritenuti più ‘pericolosi’ quando ci si trova alla guida c’è sicuramente l’abbagliamento dei fari degli altri veicoli (53%) seguito dalla visuale limitata (51%) e dal sole forte (35%). Pioggia (31%) e buio (29%) ricoprono i gradini più bassi.

 Le principali difficoltà riscontrate dagli italiani sono legate alla Guida Notturna (48%) e all’ingresso/uscita dalle gallerie (Passaggio dalla Luce al Buio) in orari diurni (45%).

In sostanza quindi, assieme all’abbagliamento, l’adattamento luce-buio risulta essere in cima alla classifica.

 Guida diurna – abbagliamento del sole in cima alla classifica

Durante il giorno gli intervistati riscontrano maggiori difficoltà visive a causa dell’abbagliamento del sole (31%), soprattutto in ingresso e uscita dalle gallerie, e di questi  il 13% indossa occhiali adatti a ridurre questa problematica, come gli occhiali con lenti fotocromatiche specifiche per la guida.

Inoltre, tra gli over 35, il 50% riscontra difficoltà nella lettura dei cartelli stradali, il 48% afferma di non vedere con chiarezza pedoni o animali ai lati della strada e il 44% di non essere in grado di giudicare al meglio la distanza di fermata o di svolta corretta.

 Guida notturna – l'incubo sono le luci delle auto provenienti dalla direzione opposta

In cima alla classifica delle difficoltà visive durante la guida notturna con il 34% troviamo l’abbagliamento delle auto provenienti dalla direzione opposta, seguito dalle condizioni metereologiche avverse (32%) e dalla visione laterale-periferica (28%).

 Prevenzione – giovani meno attenti

Con l’aumento dell’età degli intervistati cresce anche la percentuale di maggiori controlli dal medico oculista. Per contro, quindi, tra i giovani si riscontra una minor frequenza di visite di controllo (il 33% degli under 35 non la effettua da oltre 2 anni).

Durante il periodo estivo sono oltre 30 milioni gli italiani in viaggio. Il mezzo più utilizzato per spostarsi verso le mete vacanziere è l’auto (62%), seguono l’aereo e la nave (dati TCI 2016). Di seguito un semplice vademecum redatto in collaborazione con il Dott. Andrea Giani – specialista in oftalmologia e ricercatore presso la scuola di specializzazione dell’Università degli Studi di Milano -Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche Luigi Sacco.

 Per attenuare l’abbagliamento:

 La strada ha spesso superfici riflettenti che affaticano i nostri occhi. Per questo è necessario indossare un paio di occhiali da sole di qualità  con LENTI POLARIZZATE. Questo trattamento è l’ideale per ridurre al massimo i riflessi del sole, migliorare il contrasto per una migliore nitidezza visiva e una conseguente riduzione dell’affaticamento.

 Per vederci bene anche al sole:

 In estate, per difendersi dalla luce intensa e al tempo stesso correggere gli eventuali difetti visivi, è opportuno scegliere OCCHIALI DA SOLE con LENTI GRADUATE COLORATE. I colori più indicati per guidare sono il GRIGIO e il MARRONE (aumentano il contrasto e migliorano la qualità visiva senza compromettere la percezione dei colori).

Sono consigliate per la guida anche le LENTI COLORATE SFUMATE: essendo più scure in alto e sempre più chiare in basso, oltre a proteggere gli occhi dal sole consentono di vedere bene il cruscotto e la strada.

 Per agevolare l’adattamento luce-buio:

 Scegliere LENTI FOTOCROMATICHE che rimangono trasparenti in ambienti interni e diventano scure in presenza di luce più forte, adattandosi di volta in volta in base alla quantità di luce presente e agevolando di conseguenza l’ottimale visione.

 Per chi utilizza lenti a contatto

 Le lenti a contatto  consentono di avere una visione ottimale anche periferica, ricordando che sono un dispositivo medico ed è necessario verificare l’assenza di controindicazioni da parte del medico oculista. Inoltre, se usate durante la guida è importante avere sempre in auto un occhiale di scorta e utilizzare lacrime artificiali per ridurre la secchezza oculare.

 Vademecum per una Vista Sicura

 •        Visite oculistiche regolari (anche per chi non utilizza occhiali)

 •        Massima pulizia e manutenzione degli occhiali da vista e da sole per garantire la migliore nitidezza visiva e preservare le migliori performance delle lenti

 •        Controllare che gli occhiali calzino sempre correttamente. Per esserne sicuri, verificarne regolarmente l’assetto.

 •        Evitare di lasciare gli occhiali sul cruscotto, soprattutto durante le giornate di sole e molto calde per non deteriorare la qualità dei trattamenti delle lenti.

 •        Per un maggior comfort, prediligere montature con forme ampie (favoriscono la visione laterale) e realizzate con materiali leggeri di ultima generazione.

Rai.it

Siti Rai online: 847