Notiziario CCISS del giorno 21/11/2017 ore 12:30

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni

INFOTRAFFICO

Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto
Scarica l'Applicazione Radio Rai

In Primo Piano

E' stato l'Ottobre più secco dalla fine dell'800

Siccità e alluvioni saranno discussi dai Geologi a Catanzaro il 17 novembre

13-11-2017 15:29

E' stato l'Ottobre più secco dalla fine dell'800

 

 I due fenomeni estremi, siccità e alluvioni, sempre più frequenti e causati dai cambiamenti climatici in atto sono i temi del Convegno, organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geologi, in collaborazione con la Regione Calabria e con l’Ordine dei Geologi della Regione Calabria, che si svolgerà il 17 novembre a Catanzaro
L'inquinamento prodotto dalle attività umane, tr acui circa un terzo dovuto ai trasporti, è ormai individuato come il responsabile del cosiddetto "effetto serra". Tra le conseguenze, abbiamo avuto quest0anno in Italia l'ottobre più secco dalal fine del'800, e probabilment avremo in futuro precipitazioni di intensiatà eccezionale. Sia la siccità sia le alluvioni incidono e incideranno sul territorio, sia per l'immediata azione del clima, che pe ri mediati interventi umani di medio perdiodo tesi a regolare le piene e ad accumulare l'acqua in invasi artificiali e nelle falde, supplendo ai processi naturali. Senza questi  interventi la carenza d'acqua potrebbe provocare, anche in Italia, desertificazione con conseguenti crisi dell'agricoltura, crisi dei rifornimenti idrici,e  progressiva emigrazione delle popolazioni verso il Nord Europa.

L’emergenza siccità e le violente alluvioni che colpiscono sempre più spesso il nostro Paese. Sono questi due fenomeni estremi, sempre più frequenti e causati dai cambiamenti climatici in atto, gli argomenti principali che saranno affrontati nel corso del convegno nazionale “Acqua: analisi e gestione della risorsa tra siccità e alluvioni”, organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geologi, in collaborazione con la Regione Calabria e con l’Ordine dei Geologi della Regione Calabria, che si terrà venerdì 17 novembre 2017, dalle ore 9:00 alle 17:30, a Catanzaro (località Germaneto) presso la Sala Verde della Cittadella Regionale (Viale Europa).

Al centro del convegno, dunque, sarà discusso il tema dell’acqua e le due emergenze antitetiche ad essa correlate, provocate dal climate change: da un lato la fase di grave siccità che abbiamo attraversato con l’ottobre più asciutto da fine ‘800 che ha causato gravi ripercussioni sulla produzione agricola; dall’altro le intense precipitazioni e l’aumento delle temperature, spesso al di sopra della media su vaste aree dell’Italia. A queste problematiche, gli esperti del settore insieme a personalità istituzionali cercheranno di fornire risposte concrete auspicando una corretta mitigazione del rischio, razionale e pianificata. In primis, saranno analizzati gli aspetti tecnico-scientifici e normativi sull’analisi e sulla gestione della risorsa idrica alla luce dei sempre più ricorrenti eventi estremi che aumentano il rischio di dissesto idrogeologico nel nostro Paese.

A introdurre l’incontro sarà Giovanni Andiloro della Commissione Nazionale Risorse Idriche CNG, cui seguiranno gli interventi di: Alfonso Aliperta, Presidente dell’Ordine dei Geologi della Calabria; Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi e di Francesco Peduto, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi. A fare i saluti istituzionali saranno: Gerardo Mario Oliverio, Presidente della Regione Calabria; Gino Crisci, Rettore dell’Università della Calabria; Armando Zambrano, Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri; Andrea Sisti, Presidente del Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali; Carmelo Gallo, Soggetto Attuatore dell’Ufficio del Commissario all’Emergenza Dissesto Idrogeologico; Fabiola Anitori, Componente XIII Commissione Permanente Territorio, Ambiente, Beni Ambientali al Senato della Repubblica e Riccardo Nencini, Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il Consigliere CNG, Domenico Angelone, modererà la sessione tecnica sugli aspetti conoscitivi e scientifici in cui si alterneranno numerosi professionisti, tra cui: Filippo Thiery, meteorologo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile; Pasquale Versace dell’Università della Calabria; Silvia Fabbrocino dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” ed esponente della Commissione Nazionale Risorse Idriche CNG; Giuseppe Mendicino dell’Università della Calabria; Mauro Grassi della Struttura di missione #ItaliaSicura presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri; Endro Martini, Alta Scuola, Tavolo Nazionale Contratti di Fiume. Nella tarda mattinata si svolgerà la tavola rotonda moderata da Vincenzo Giovine, Vice Presidente CNG, nella quale interverranno anche Arcangelo Francesco Violo, Segretario nazionale CNG; Gabriele Ponzoni, Segretario della Federazione Europea dei Geologi; Gianluca Callipo, Presidente dell’Associazione Regionale Comuni (ANCI Calabria); Angelo Borrelli, Capo Dipartimento della Protezione Civile; Domenico Pallaria, Direttore Generale del Dipartimento Presidenza Regione Calabria; Chiara Braga, Componente VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati. La tavola rotonda terminerà con l’intervento del Presidente della Regione Calabria, Gerardo Mario Oliverio. Nel pomeriggio, Lorenzo Benedetto, Consigliere CNG, modererà la sessione sugli aspetti gestionali e normativi legati alla gestione dell’acqua, nella quale interverranno rappresentanti del CNR-IRPI di Bari e Cosenza, ISPRA, Arpa Calabria ed Emilia Romagna e dei distretti idrografici dell'Appennino Meridionale e del Po.

L’evento sarà anche un’occasione per dibattere sull’importanza dell’acqua dolce  come risorsa preziosa per la sopravvivenza del pianeta in cui viviamo e sull’urgenza impellente di salvaguardarla, al fine di non sprecarla e di preservarne la qualità. L’acqua come argomento prioritario anche alla luce del raggiungimento, entro il 2030, del 6° Obiettivo di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite: garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie.

Clicca qui per visualizzare il Programma del Convegno

Rai.it

Siti Rai online: 847