Notiziario CCISS del giorno 22/09/2017 ore 12:30

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni

INFOTRAFFICO

Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto
Scarica l'Applicazione Radio Rai

In Primo Piano

Crash Test EURO NCAP

A cinque modelli su sette il punteggio massimo

07-07-2017 17:11

Crash Test EURO NCAP

Cinque stelle per ALFA ROMEO Stelvio, HYUNDAI i30, OPEL Insignia, SEAT Ibiza e VOLKSWAGEN Arteon; quattro conquistate dalla HONDA Civic e tre dalla sportiva FORD Mustang, premiata con una stella in più rispetto ai test di inizio anno, per i miglioramenti sul versante sicurezza.

 È questo il verdetto della quinta serie di test Euro NCAP 2017, il progetto internazionale di valutazione degli standard di sicurezza delle auto nuove, del quale è partner l’Automobile Club d’Italia (schede su www.euroncap.com).

 Ottima la performance complessiva della Stelvio, per la protezione dei passeggeri di ogni altezza e peso. Solo due piccoli nei - ininfluenti ai fini dell’assegnazione delle 5 stelle: l’assenza del cofano motore attivo per la protezione del pedone e il sistema di regolazione/limitazione della velocità non conforme ai requisiti del protocollo Euro NCAP.

 Per quanto riguarda la Ford Mustang la prova ha rivalutato il modello già testato all’inizio di quest’anno al quale sono state apportate  migliorie ai sistemi di assistenza alla guida (ADAS), in particolare adesso è presente il sistema di frenatura automatica (Ford Pre-Collision Assist), il Lane Assistance System (LAS) per il mantenimento della corsia ed è stata effettuata una rivisitazione del sistema degli airbag per soddisfare i protocolli Euro NCAP. Questi aggiornamenti hanno consentito alla sportiva Ford di conseguire miglioramenti significativi nel caso della protezione del pedone, nella dotazione e performance dei sistemi ADAS, con una valutazione complessiva di 3 stelle.

 Se la Arteon primeggia in tutte le valutazioni con eccellenza assoluta nella protezione dei bambini a bordo e dei pedoni, (anche grazie alla presenza del dispositivo ‘cofano attivo’), la Civic è l’unico modello a non raggiungere le 5 stelle ancorché le valutazioni siano risultate più che sufficienti in tutte le categorie, buona e performante la dotazione di ADAS. Le  criticità riscontrate sono relative alla protezione dei passeggeri sui sedili posteri, con particolare riferimento ai bambini.

 Si comporta bene in tutte le prove la Insigna, con valutazioni sopra la media ed eccellenza in tutte le prove di impatto frontale e laterale. Qualche criticità nella protezione del collo per i passeggeri dei sedili posteriori e della dotazione, solo opzionale, del Seat Belt Remind (SBR) per i sedili posteriori.

 Anche le ‘medie’ fanno bella figura nei test Euro NCAP raggiungendo il massimo punteggio di 5 stelle: i30 e Ibiza. Se la prima sconta la non brillante protezione del pedone in caso di impatto con i montanti del parabrezza, la seconda è leggermente penalizzata per la non disponibilità del Lane Assistence System (LAS) e qualche criticità per i bambini sui sedili posteriori.

I risultati di questa tornata di test Euro NCAP mettono in evidenza l'elevato la necessità di elevare gli standard EuroNCAP, in moda da ristabilire una classifica di sicurezza.  Come infatti ben sa chi fa valutazioni, come gli insegnanti, un addensamento verso i punteggi più alti è dovuto spesso a  una eccessiva "larghezza" nei giudizi.

Rai.it

Siti Rai online: 847