Notiziario CCISS del giorno 25/06/2019 ore 17.30

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni
Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto

In Primo Piano

Microcar modificate

Un nuovo problema per la sicurezza stradale

29-05-2018 16:17

Microcar modificate

 

Le minivetture nacquero come veicoli per i “senza patente”, caso tipico la signora anziana che doveva muoversi, sia pure a bassa velocità, ma non era in grado di avere la patente e guidava un veicolo a 30-40 km/h. Sono diventate oggi una scappatoia per consentire di guidare veicoli a giovani benestanti che però sono “troppo” giovani per avere la patente. Si tratta speso di veicoli di dimensioni maggiori delle utilitarie di qualche decennio fa.

Fin qui, è una scappatoia che prima o poi il Legislatore sanerà; magari mettendo limiti dimensionali alle microvetture in modo che non possano entrarci (illegalmente) quattro ragazzi!

Il fatto grave è che però, come accade per i motorini, si è diffuso l’uso di “modificare” le quattroruote. Andare a 70 all’ora  e vedersi sorpassare agevolmente da uno di questi minibolidi è una esperienza sempre più comune; e pericolosa, perché hanno “tutto” inadeguato alla velocità che effettivamente tengono.

L’unico deterrente alle modifiche sono i controlli, con relativa confisca, che siano frequentissimi. A Roma, nel fine settimana, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma ha passato al setaccio le strade dei quartieri  Parioli, Salario-Trieste (quartieri con popolazione benestante).

I Carabinieri hanno posto particolare attenzione alle comitive di giovani, perlopiù minorenni, che si radunano con le loro Microcar per scambiarsi “dritte” su come modificare i veicoli e renderli più performanti, ma allo stesso tempo più pericolosi per la loro incolumità e quella degli altri utenti della strada.

 Il bilancio è di 3 quadricicli sequestrati poiché sottoposti a modifiche costruttive non riportate sul Certificato di Idoneità Tecnica e di un ragazzo minore di 16 anni sanzionato ai sensi del Codice della Strada poiché sorpreso a trasportare a bordo della sua Microcar un’altra persona; anche in questo caso il quadriciclo è stato sequestrato.  Il numero ridotto di veicoli sequestrati si spiega probabilmente o col passa-parola che ha causato un velocissimo fuggi-fuggi per le strade del quartiere, con l’aiuto degli smartphone.

Come evitare il diffondersi di questo pericolo? Ad esempio richiedere almeno 18 anni per la guida delle microcar.

Rai.it

Siti Rai online: 847