Notiziario CCISS del giorno 25/06/2019 ore 17.30

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni
Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto

In Primo Piano

A4, proposta di istituire il limite di 60 km/h

Per i camion, durante i lavori per la terza corsia

05-07-2018 16:00

A4, proposta di istituire il limite di 60 km/h

 

La notizia è di quelle che, se confermata, fa sorridere chi tiene alla sicurezza stradale. Perché la  A4 Venezia-Trieste è interessata dai lavori per la realizzazione della terza corsia.  In prospettiva un miglioramento per lo scorrimento del traffico: la strada diventa più grande e in grado di accogliere più veicoli.  Però il limite potrebbe creare ingorghi, almeno fino a che i conducenti non inventano altri percorsi,   per questo la regione Friuli Venezia Giulia ha istituito un tavolo tecnico per analizzare le opzioni. E le prime proposte che questo tavolo prenderà in considerazione, frutto di un’elaborazione dell’assessore alle Infrastrutture Graziano Pizzimenti e delle locali associazioni di categoria, sono due:

- bloccare, in caso di traffico intenso o di incidenti, il flusso di veicoli pesanti in entrata dall’Austria e dalla Slovenia;

- istituire un limite di 60 km/h per i camion lungo l’intera tratta, sanzionando immediatamente i trasgressori. E l’immediata contestazione sarebbe voluta proprio dalle associazioni di categoria, convinte che con gli autovelox la multa – se arriva – viene notificata dopo mesi e quindi non riuscirebbe a svolgere un effetto dissuasivo, in particolare per i tanti autisti stranieri che transitano lungo quell’autostrada.

In ogni caso, per istituire un limite di velocità di questo tipo sarebbe necessaria un’ordinanza regionale che, entrando in vigore dopo 15 giorni dalla sua pubblicazione, dovrebbe essere emanata entro la metà del mese di luglio se si intende rendere operativa la misura in tempo per il primo grande esodo estivo, quello cioè del 28-29 luglio. In ogni caso, non è stato chiarito come avverrebbe il sistema di immediata contestazione, vale a dire ricorrendo a quali strumenti e mettendo in campo quali organismi di controllo.

Dato che la “fluidità” del traffico è maggiore a velocità basse (meno incidenti, distanze di sicurezza minori, ecc.) potrebbe anche accadere che, con il limite di velocità rispettato, la velocità media nel tratto cresca. Sarà l’esperienza, se accadrà, la miglior verifica.

Rai.it

Siti Rai online: 847