Notiziario CCISS del giorno 21/01/2019 ore 12.22

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni
Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto

In Primo Piano

Continua il consumo di suolo

Negli ultimi 50 anni consumate coste, aree interne e aree tutelate

20-07-2018 06:00

Continua il consumo di suolo

 

 

La crescita della rete stradale comporta anche la crescita delle opere di urbanizzazione, che impiegano aree agricole per altri usi. Per la semplice ragione che un’area edificabile, o edificata, vale più di una agricola, e non esistono meccanismi fiscali per spostare l’ago della bilancia.

 

“Il consumo del suolo è una malattia che debilita l’Italia e che, dopo aver cancellato buona parte della fascia costiera e reso irriconoscibili le aree interne, si sta ora propagando alle aree più pregiate del Paese, come evidenziano i dati ISPRA che assegnano la maglia nera del consumo del suolo nelle aree protette ai due parchi dei Monti Sibillini e del Gran Sasso-Monti della Laga, che più sono stati colpiti dal sisma del Centro Italia 2016-2017”.  Lo dice la presidente del WWF Italia Donatella Bianchi commentando i dati del ISPRA sul Consumo di suolo in Italia presentato oggi.

 

“Questa malattia che affligge il Belpaese non solo si può ma si deve curare riprendendo innanzitutto il percorso del disegno di legge sul “Contenimento del consumo del suolo e riuso del suolo edificato” che, nella passata legislatura, dopo essere stato approvato nel 2016 dalla Camera, si è interrotto al Senato”, aggiunge la Bianchi, che conclude: “Partendo da quest’ultimo testo su cui la Commissione Ambiente di Palazzo Madama aveva proposto modifiche importanti e su cui si erano registrate significative convergenze politiche, con alcune modifiche per cancellare i meccanismi meno efficaci nel contenere le nuove edificazioni, sarebbe possibile dotare finalmente l’Italia di una normativa innovativa ed efficace”.

 

Il WWF in diversi dossier sul consumo del suolo, elaborati per l’associazione dal gruppo di ricerca dell’Università dell’Aquila, ha già documentato, oltre a quanto rilevato da ISPRA che l’Italia più bella e più fragile negli ultimi 50 anni è sotto attacco, denunciando come: l’urbanizzazione sia aumentata in media in questo periodo del 260% in un’area cuscinetto di 1 km dai Siti di Interesse Comunitario, tutelati dall’Europa; siano stati cementificati 10 chilometri di costa all’anno; nelle due zone a maggiore rischio sismico si sia avuto dagli anni ‘50 uno sviluppo urbanistico di 4 volte superiore a quello rilevato negli anni ‘50.

 

Rai.it

Siti Rai online: 847