Notiziario CCISS del giorno 22/10/2017 ore 12:30

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni

INFOTRAFFICO

Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto
Scarica l'Applicazione Radio Rai

In Primo Piano

Rinnovo patente con formazione

Il progetto della Regione Emilia-Romagna per gli anziani

06-10-2017 06:00

Rinnovo patente con formazione

 

L'aggiornamento sulle norme stradali e la verifica delle proprie condizioni psicofisiche prima di mettersi al volante sono una questione di sicurezza e il rinnovo della patente non può essere più inteso come una mera questione burocratica. Ad ogni rinnovo il patentato dovrebbe seguire un corso di aggiornamento, sia per “rinfrescare” le nozioni, sia perché le norme cambiano in continuazione.

Se si dovesse guardare alla sicurezza, la fascia che ha più bisogno di ore di educazione stradale è quella dei 18-33enni, che hanno la maggior percentuale di incidenti stradali.

Altro aspetto è quello delle prestazioni  alla guida, problema che riguarda malati e anziani. Nasce per questo il progetto  "Liberi di guidare sempre - Metti in strada il rispetto delle regole, delle persone e delle tue condizioni alla guida",  finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, su proposta della confederazione delle autoscuole italiane, la Confarca, che coinvolge l'Osservatorio per l'Educazione alla Sicurezza stradale della regione, la Motorizzazione dell'Emilia Romagna e l'Unasca.  

 Il piano di educazione stradale per la terza età, che prevede una serie di incontri itineranti che saranno presentati sabato 7 ottobre 2017, a partire dalle 11, alla Casa della Salute di Casalecchio di Reno (Bologna), mira a sensibilizzare alla sicurezza alla guida gli over 65 che intendono rinnovare la patente di guida B.

"Un momento di approfondimento, oltre che di vera e propria revisione delle capacità psicofisiche personali - spiega Luigi Patera, coordinatore regionale Emilia-Romagna della Confarca -. Con questi incontri, su cui lavoriamo da due anni assieme agli assessorati ai trasporti ed alla sanità della Regione, vogliamo aggiornare le persone che vanno incontro alla terza età sulla nuova segnaletica e le modifiche al Codice della Strada, cosa che di fatto non avviene poichè il rinnovo è una procedura quasi meccanica, che avviene attraverso la presentazione di un certificato medico e che non consente a chi opera nel settore di valutare le attitudini di queste persone alla guida".   

Il progetto prevede 16 tappe fino alla metà di dicembre (12 tra Bologna e la sua provincia e 4 nel resto della Romagna).

Gli incontri a cui parteciperanno i patentati over 65 prevedono: 1 ora di teoria con il medico per verificare le condizioni psicofisiche dei conducenti, 1 ora teorica di aggiornamento su Codice della strada e segnaletica con gli insegnati delle autoscuole coinvolte e con gli agenti della Polizia, 1 ora di pratica al volante.

Alla presentazione di "Liberi di guidare sempre" parteciperanno l'assessore ai Trasporti della Regione , Raffaele Donini, il coordinatore regionale Confarca, Patera, il presidente dell'Osservatorio per l'Educazione alla sicurezza stradale della Regione Emilia Romagna, Mauro Sorbi, e il direttore della Motorizzazione regionale, Fausto Fedele.

Oggi per molti professionisti è obbligatoria una formazione annuale di almeno 15-30 ore.  Per molte autorizzazioni (uso prodotti fitosanitari, ecc.) sono previsti corsi di aggiornamento ad ogni rinnovo del “tesserino”.  L’Iniziativa della Regione Emilia-Romagna  ricorda che, se i conducenti sono i “professionisti” del volante allora anch’essi necessitano di formazione e verifica periodica, adeguata alla tipologia di lavoro. Se per un 65enne che si muove qualche volta in automobile per necessità personale è prevista un’ora ogni cinque anni, quante ne dovrebbero essere previste per chi guida un autotreno dieci ore al giorno?

Rai.it

Siti Rai online: 847