Notiziario CCISS del giorno 21/01/2019 ore 12.22

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni
Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto

In Primo Piano

Il sistema dei trasporti va verso la multimodalità

E’ quanto emerge dalla Relazione Annuale dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART)

10-07-2018 06:00

Il  sistema dei trasporti va verso la multimodalità

 

 

 

“È cresciuta la consapevolezza dei passeggeri del diritto a essere tutelati lungo tutto il viaggio e a fruire di servizi efficienti e di qualità, a prescindere dall’infrastruttura e dalla modalità di trasporto utilizzata o dal vettore che li fornisce”. E’ quanto emerge dalla Relazione Annuale che l’Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART) ha presentato nei giorni scorsi alla Camera, a cinque anni dall’inizio della sua attività.

 Torna il tema della multimodalità che si conferma tra le aree di interesse in cui l’Autorità intende intervenire per rispondere ad uno scenario che in cui la domanda per singola modalità di trasporto evolve in domanda di servizi integrati e multimodali. “I passeggeri richiedono un unico titolo di viaggio per i loro spostamenti – si legge nella relazione - mentre per le imprese è fondamentale l’integrazione tra infrastrutture e servizi complementari pienamente interoperabili” .

Altro tema chiave è la mobilità intesa “come bene in sé, che ha natura economica ed è oggetto di tutela giuridica”. La crescente disintermediazione dei servizi, che caratterizza l’era digitale, ha infatti moltiplicato i canali attraverso i quali consumatori e utenti informati orientano i propri comportamenti.

“Nel quadro delle trasformazioni in atto, che poggia su tecnologie globali e ha natura irreversibile e sistemica, trova quindi conferma – si legge ancora nel rapporto - la validità della scelta del legislatore nazionale del 2011 di dare vita, nel settore dei trasporti, ad un regolatore economico indipendente”.

Nel 2017 gli aeroporti regolati da Art hanno registrato una crescita media del traffico del 9,1% rispetto all’anno precedente, contro un aumento medio nazionale del 6,2%. Gli scali non regolati con contratto di programma in deroga hanno invece registrato nel 2017 una crescita del 3.6% rispetto al 2016.

Un altro settore sul quale l’Autorità è intervenuta è il trasporto ferroviario: l’alta Velocità ferroviaria italiana ha registrato aumenti dell’offerta (+18 per cento), dei passeggeri (+27,7 per cento) e dei ricavi da traffico (+18,4 per cento) a fronte di una riduzione media dei prezzi del 20 per cento.

Ma restano tuttavia alcune criticità da affrontare a partire dal trasporto aereo che ha una tutela passeggeri separata. A questo proposito, “l’Autorità è impegnata a promuovere un approccio multimodale e intermodale alla tutela dei diritti dei passeggeri e interventi positivi per rendere azionabili quelli associati alla emissione di biglietti integrati”.

Rai.it

Siti Rai online: 847