Notiziario CCISS del giorno 22/03/2019 ore 17:51

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni
Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto

In Primo Piano

Guida autonoma senza conducente 2.0

La visione californiana della sicurezza

17-09-2018 10:24

Guida autonoma senza conducente 2.0

 

Il termine “guida autonoma” viene interpretato da un essere umano come un “qualcosa” che si muove  senza intervento umano, e la comunicazione di chi vende auto automatizzate spesso batte su questo tasto, come se la guida "letteralmente" autonoma fosse già disponibile. In realtà tecnicamente per “guida autonoma” si intende quella a livello SAE5, quando la vettura procede senza conducente in "ogni" condizione, qualunque sia. La comunicazione pubblicitaria cerca di far immaginare una vettura che si  muova da sola senza intervento umano, sempre però precisando  (troppo spesso con poca evidenza o chiarezza) che l’attenzione umana deve restare assolutamente invariata. Ma chi spenderebbe soldi per un sistema del genere, se l’avvertenza fosse posta all’inizio e con la massima evidenza? Certamente una guida "assistita" è utile, ma è molto più conveniente una vettua che "si guida veramente da sola".

 Come esempio, riportiamo qui quanto scritto sul sito https://www.tesla.com/it_IT/autopilot.

Guida autonoma disponibile su tutte le auto

Tutti i veicoli .... prodotti nella nostra fabbrica, compresa ..., hanno la dotazione hardware necessaria per la guida autonoma con un livello di sicurezza sostanzialmente maggiore di quello di un conducente umano.

Sensori a copertura avanzata

Otto videocamere forniscono una visibilità a 360 gradi attorno all'auto in un raggio di 250 metri. Dodici sensori a ultrasuoni completano questo sistema di visione, consentendo il rilevamento di oggetti duri e morbidi a una distanza e con un'accuratezza quasi doppie rispetto al sistema precedente. Un sistema radar rivolto in avanti con capacità di elaborazione migliorate fornisce ulteriori dati sull'ambiente circostante su una lunghezza d'onda ridondante in grado di vedere attraverso la pioggia forte, la nebbia, la polvere e persino al di là delle auto precedenti.

Potenza di elaborazione aumentata di 40 volte

Per dare un senso a tutti questi dati, un nuovo computer di bordo oltre 40 volte più potente di quello della generazione precedente esegue il nuovo software sviluppato da ... basato su rete neurali per l'elaborazione dei segnali visivi, sonar e radar. Nel complesso, questo sistema consente una visione del mondo che un singolo conducente non può avere, poiché vede in ogni direzione contemporaneamente e su lunghezze d'onda al di là di quelle dei sensi umani.

Per rendere così potente questo complesso di videocamere, la nuova dotazione hardware introduce un set di strumenti di elaborazione delle immagini nuovo e altrettanto potente. Sviluppato da ... su una rete neurale profonda, che decostruisce l'ambiente circostante, garantendo ottimi livelli di affidabilità rispetto a quelli raggiunti dalle classiche tecniche di elaborazione delle immagini.

Pilota automatico avanzato

Il Pilota Automatico avanzato aggiunge queste nuove funzionalità all'esperienza di guida ...Autopilot. La tua auto adeguerà la sua velocità alle condizioni del traffico, resterà all'interno di una corsia, cambierà automaticamente corsia senza l'intervento del conducente, cambierà da un'autostrada all'altra, uscirà dall'autostrada all'approssimarsi della destinazione, parcheggerà da sola in prossimità di uno spazio libero ed entrerà o uscirà autonomamente dal garage.

Stiamo procedendo ad installare, tramite aggiornamenti via internet, la tecnologia del Pilota automatico avanzato. Tutte le funzionalità continueranno ad essere aggiunte man mano che ricevono l'approvazione dalle autorità competenti. Durante l'utilizzo dell'Autopilot, è responsabilità del conducente rimanere vigile e attivo, pronto a intervenire in qualsiasi momento.

Comportamento allo svincolo

Una volta in autostrada, la tua Tesla determinerà in quale corsia occorre rimanere e quando. Oltre a farti raggiungere l'uscita desiderata, il pilota automatico cercherà la possibilità di passare a una corsia più veloce se le vetture che ti precedono vanno a velocità più moderata. Quando raggiungi la tua uscita, la tua Tesla uscirà dall'autostrada, rallenterà e ti restituirà il controllo dell'auto.

Sterzo automatico+

 Grazie alle nuove telecamere, ai sensori e alla potenza di calcolo del sistema Tesla Vision, la tua Tesla affronterà strade più strette e complesse.

Smart Summon

Con la funzione di chiamata intelligente, la tua vettura potrà affrontare ambienti e parcheggi più complessi, effettuando manovre tra gli oggetti per venirti a prendere.

Guida autonoma al massimo potenziale

 Sfrutta il pilota automatico avanzato e ordina la funzionalità di guida autonoma per la tua Tesla. Questo aggiornamento raddoppia il numero di telecamere attive da quattro a otto rendendo possibile la guida autonoma in quasi tutte le condizioni e, riteniamo, con una sicurezza almeno due volte superiore al guidatore medio. Il sistema è creato per condurre l'auto per tragitti brevi o lunghi senza che il guidatore debba intervenire. Per le stazioni Supercharger dotate di connessione di ricarica migliorata non sarà necessario neanche collegare l'auto.

 Non c'è altro da fare che salire a bordo e dire all'auto dove si vuole andare. Se non si dice niente, l'auto cercherà nel calendario l'ubicazione del prossimo appuntamento e vi si recherà. In assenza di appuntamenti si dirigerà verso casa. La tua Tesla calcolerà l'itinerario ottimale, percorrerà le strade urbane (anche quelle senza riferimenti di corsia), attraverserà gli incroci complessi con semafori, segnali di stop e rotatorie, destreggiandosi anche sulle autostrade trafficate in mezzo alle auto che viaggiano a forte velocità. Quando arrivi a destinazione, esci dall'auto di fronte alla porta e la tua Tesla inserirà la modalità di ricerca parcheggio, cercando automaticamente un posto ed entrandoci da sola. Un semplice clic sul telefono la fa ritornare da te.

Si prega di notare che la funzionalità di guida autonoma dipende da una complessa convalida del software e dall'approvazione da parte delle autorità competenti, che può variare ampiamente a seconda della giurisdizione. Non è possibile sapere esattamente quando saranno disponibili tutti gli elementi della funzionalità descritte in precedenza, poiché questo dipende dall'approvazione delle autorità locali. Si prega di notare anche che è possibile usare una ... con guida autonoma per il car-sharing e il servizio taxi con amici e familiari, ma l'uso a scopo di lucro sarà consentito soltanto sul Tesla Network, i cui dettagli verranno pubblicati l'anno prossimo.

Da casa

Non c'è altro da fare che salire a bordo e dire all'auto dove si vuole andare. Se non si dice niente, l'auto cercherà nel calendario l'ubicazione del prossimo appuntamento e vi si recherà. La tua ... determinerà il percorso ottimale da seguire, percorrendo strade urbane, incroci complessi e autostrade.

A destinazione

Quando arrivi a destinazione, esci dall'auto di fronte alla porta e la tua ... inserirà la modalità di ricerca parcheggio, cercando automaticamente un posto ed entrandoci da sola. Un semplice clic sul telefono la farà ritornare da te.”

Nulla da eccepire. Il messaggio, nel suo insieme, è assolutamente completo e corretteo. Sono illustrate le tecnologie, con termini da fantascienza, e poi si dice che in realtà ci si può contare entro limiti ben definiti. Moltissimi media, quasi tutti, così come moltissime aziende, premono sul termine “guida autonoma”, quando sarebbe lecito solo usare il termine “guida automatizzata” specificando il livello.

Quali sono le normative che regolano l’autorizzazione a circolare per auto automatizzate? Al momento sono talmente lasche che permettono tutto, salvo autorizzazioni. Quando invece dovrebbero essere precise e pignole bn più del Codice della Strada, poiché un sistema automatico non ammette incertezze: tutto va deciso prima, e senza alcuna ambiguità.

Il business dei sistemi automatici (ADAS) sulle vetture è  enorme: nel 2025 il fatturato del mercato globale dei sistemi per l'assistenza alla guida sarà di 26 miliardi di dollari. Gli ADAS giusti possono anche accrescere la sicurezza (ad esempio con il sistema automatico di frenata che interviene in determinate occasioni non ambigue)  ma c’è  molta confusione tra guida assistita, in cui il conducente  ha sempre il controllo dell’auto e ne risponde penalmente, e guida senza conducente dove l’umano (quando è veramente autonoma) non interviene.  Sembra si stia  trasferendo alla “guida automatizzata” lo stesso approccio fatalistico di “fatalità dell’incidente” che causa ogni anno nel mondo centinaia di migliaia di morti e milioni di invalidi sulle strade. Così come li ha causati e li  causa nel mondo del lavoro.
In realtà, salvo casi eccezionali (tipo un infarto o il crollo di un ponte),  “ogni” incidente stradale ha come causa il comportamento umano:   guida distratta o azzardosa o a velocità troppo elevata. Oppure ha come causa l’infrastruttura poco sicura o non adeguata a garantire la sicurezza al 100%, come previsto nella Vision Zero. Persino le vetture che guidano contromano potrebbero essere azzerate se in “ogni” tratto stradale vi fosse un sistema che rileva il veicolo contromano, e fa scattare segnalazioni per il guidatore e allarmi in una Centrale Operativa; oltre ovviamente a segnalare adeguatamente il verso corretto di marcia con scritte, cartelli, e pannelli con messaggi  luminosi adeguati; sostenendo il costo dei necessarii  adeguamenti dell’infrastruttura.

Le auto senza conducente sono state autorizzato dal California Department of Motor Vehicles il 26 febbraio 2018 e possono circolare dal 2 aprile 2018, a condizione che ci sia qualcuno a controllarle dall’esterno. La California Public Utilities Commission ha  messo nero su bianco una proposta .    L’azienda che chiede l’autorizzazione dovrà seguire le regole del California Department of Motor Vehicles (DMV).

Le regole del DMV  includono le regole relative alle autorizzazioni, alle procedure, alla denuncia degli incidenti, alle tasse da pagare, ecc.

Per le regole effettive che dovrebbero seguire i veicoli a guida senza conducente  il DMV rimanda allo U.S. Department of Transportation's National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA)  che ha elaborato il documento Automated Driving 2.0: A vision for safety, di 36  pagine.

Rai.it

Siti Rai online: 847