Notiziario CCISS del giorno 25/06/2019 ore 17.30

Ascolta la diretta

Contatta Isoradio
via sms 348 / 103.10.10
I vostri messaggi
VISUALIZZA GLI ALTRI SMS

Meteo Mobilità


Isoradio riceve e distribuisce le previsioni sull'andamento meteorologico per le esigenze di chi si sta muovendo e può solo ascoltare. Vai alla pagina delle previsioni
Collaborazioni CCISS Aiscat Polizia di Stato Autostrade Arma dei Carabinieri ANASACI

Traffic Message Channel


Il Traffic Message Channel (TMC) è un servizio dati che viene trasmesso "paralellamente" all'audio, sfruttando il canale Radio Data System (RDS). Infatti l'RDS offre moltissime altre funzioni, oltre quella banale di far leggere il nome dell'emittente sul display della radio. Il TMC contiene tutte le notizie sul traffico rese disponibili dal CCISS (Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale) e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi dispone di un autonavigatore che fornisce le informazioni in tempo reale sfrutta appieno il servizio RDS-TMC poiché l'autonavigatore usa una piccola radio FM per riceverle. La distribuzione del servizio RDS-TMC della RAI è totalmente gratuita essendo la RAI il Broadcaster Pubblico.
Leggi tutto

In Primo Piano

Come aggiungere ADAS a una automobile vecchia

Si può installare un kit di allarme

03-06-2018 06:00

Come aggiungere ADAS a una automobile vecchia

Un’auto media italiana ha circa 10 anni di vita e 170.000 km di percorrenza.  Installarci sistemi automatizzati costa troppo, ammesso che interessino tutti, e farla durare il più possibile fa bene sia all’ambiente (si  tratta di alcuni quintali di materie prime non rinnovabili) sia alle tasche ( semplificando, se una vettura “vive” 20 anni il costo medio annuo è il suo prezzo diviso per venti, e i motori di oggi possono durare centinaia di migliaia di km, se ben manutenuti).   Però si può sempre installare il kit realizzato dall'Aci in collaborazione con la Sara Assicurazioni e Mobileye  (azienda recentemente acquistata dal colosso americano INTEL per 15.3 miliardi di dollari, per lanciarla nella guida automatizzata),  da installare su qualsiasi auto.

Il dispositivo avvisa l'automobilista con segnali sonori, e  secondo una ricerca americana (VTRC + NHTSA) otto incidenti su dicei sono causati da una distrazione di soli 3 secondi. E in questi tre secondi interviene il congegno Mobileye.

Il congegno costerà 15-25 euro al mese, e comporta  uno sconto del 20% sulla garanzia RCA; vale a dire 180-300 euro l’anno compensati però dal minor costo dell’assicurazione furto su una vettura molto vecchia, che è un’altra delle motivazioni per mantenerla in servizio. Certamente le vetture nuove consumano molto meno, ma se la vettura viene anche usata poco è possibile che il risparmio di “non” rinnovarla sia maggiore del risparmio sui costi del carburante.

Moli gli allarmi possibili:  quello anti-collisione (si attiva fino a 2.5 secondi prima della collisione, fornendo il tempo necessario per reagire), quello sulla distanza di sicurezza, quello sulla possibilità di investire un pedone o un ciclista, l’avviso si superamento corsia, dei limiti di velocità.

C'è anche un telecamera incorporata nei sistemi Mobileye che cattura e sovrascrive un video della strada da percorrere con punti chiave come data e tempo, velocità del veicolo, avvisi Mobileye, violazione del limite di velocità e segnali della vettura attivati. Utilissima nel caso di sinistro senza colpa, per questo l’assicurazione prevede uno sconto del 20%; da ricordare però  che utenti che avevano installato il sistema satellitare per ottenere lo sconto si siano visti a volte contestare per colpa il loro comportamento dall’Assicurazione. Come recita un proverbio: non esistono pranzi gratuiti.

 Il dispositivo è composto di due parti: una scatola con i sensori da applicare sul parabrezza e uno schermo circolare su cui leggere i segnali stradali e altre indicazioni.

“La sicurezza è un diritto universale – dichiara Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell'Automobile Club d'Italia – è con questo accordo estendiamo a tutti, anche quelli che non possono permettersi un veicolo di ultima generazione e “superaccessoriato”, come i giovani e gli anziani, la protezione delle tecnologie ADAS, in grado di salvare vite umane ed incrementare la responsabilizzazione dei conducenti. La guida autonoma è ancora lontana ma la tecnologia che ne è alla base è già fruibile. Grazie a questo accordo ACI si conferma leader nel guidare le scelte e i comportamenti degli automobilisti verso la mobilità del futuro”.

 

 "La sicurezza stradale è da sempre al centro delle nostre attenzioni - ha commentato Alberto Tosti, Direttore Generale di Sara Assicurazioni, Compagnia Assicuratrice ufficiale dell'ACI.  Per questo abbiamo deciso di premiare con uno sconto del 20 per cento sulla RCA gli automobilisti che scelgono dotazioni di sicurezza tecnologicamente avanzate, che possono dare un contributo concreto alla riduzione dell'incidentalità. Riteniamo, infatti, che l'innovazione tecnologica sia uno strumento strategico per migliorare la sicurezza sulle nostre strade."

Considerando che chi mantiene una vettura oltre dieci anni o ama l’ambiente o è povero  e fa economia, l’unico punto debole del sistema è il prezzo: mantenere la vettura per dieci anni col Mobileye può costare circa 1.800- 3.000 euro! Se la tariffa non sarà ridotta.

Tuttavia, dato che si tratta di un ADAS, solo non vincolato alla vettura, è molto probabile che a breve l’offerta di questi kit si moltiplichi, e quindi i prezzi scendano; magari passando da un canone mensile (che “sembra” una piccola spesa, ma non lo è affatto dopo qualche anno, anche per questo ormai è difficile “acquistare” un software) a un prezzo di acquisto, che “sembra” una grande spesa ma può essere un risparmio.

Rai.it

Siti Rai online: 847